I temi di Gallery: l’amicizia

Axel ha un’amica del cuore, Sara, e un’amica virtuale, Gallery. Nell’età adolescenziale le amicizie sono tutto: ti danno affetto, sicurezza, divertimento. Per Axel la loro presenza è invece un rifugio dal quale poi, in un modo o nell’altro, lei stessa tende a scappare. Axel è un’anima inquieta, un marinaio senza terra. Sara è una ragazza normale, serena, fortunata nel suo saper accettare la vita di tutti i giorni come qualcosa di normale. Non si pone domande, non si aspetta nulla dagli altri. Si occupa di Axel come una vera amica sa fare, tuttavia l’attrazione verso il divertimento fine a se stesso e la superficialità che spesso domina i pensieri degli adolescenti a volte per lei sono irresistibili. Per questo motivo, anche una bella amicizia può andare in crisi. Una crisi che però dura poco, alla fine ci si ritrova nello stesso gruppo, basta uno sguardo, un sorriso e pace è fatta.

Negli adulti è diverso. E’ diverso già tra uomini e donne. Negli uomini spesso l’amicizia è legata al posto di lavoro o allo sport. Come per gli adolescenti di sesso maschile, l’amicizia per loro significa divertimento. Nelle donne, invece, resta il bisogno adolescenziale della confidenza, del raccontare all’amica o alle amiche, i propri fatti personali, le proprie frustrazioni, relegando così all’amicizia, un ruolo molto importante nella loro vita. Ecco perché poi le rotture tra amiche a volte sono irreparabili. Ci si aspetta molto quando in genere si riceve poco. Una tragedia annunciata, insomma. Il “non ho tempo” di oggi è un continuo refrain. E chi ha tempo? Ma se si riflette bene su cosa realmente facciamo durante la giornata, ci si rende conto che il tempo per vedere un’amica lo si trova se si vuole e se ci si libera da quella scorza  dura chiamata pigrizia. Ma il pensiero libero non appartiene ai nostri giorni.

Axel ci crede nell’amicizia, per lei è tutto. Lei è una totalitarista dell’amicizia: o tutto o niente. Ma con questo atteggiamento sbaglia perché mostra di non conoscere il genere umano. Puoi avere la tua idea di amicizia, ma non puoi imporla agli altri. Il non adeguarsi comporta la solitudine. In questo difficile periodo di crescita, Axel necessiterebbe di un adulto che le insegnasse a far convivere la sua idea di amicizia con quella degli altri, in una illuminata tolleranza. Da sola non può arrivare a capire.

In Gallery crede di aver trovato l’amica ideale perché non solo le loro vite si somigliano, ma anche i loro pensieri. Tuttavia Gallery non esiste in carne e ossa davanti a lei, la comunicazione è resa possibile solo tramite lo schermo e la tastiera di un PC. Anche qui frustrazione.

Avranno mai la possibilità di incontrarsi? Ma soprattutto ne sentiranno il bisogno?

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: