I temi di Gallery: l’amore

L’amore nel 2017.

Tema di difficile discussione.

Le nostre mamme e i nostri papà, per lo meno quelli degni di questo nome, ci hanno insegnato che l’amore è fine a se stesso: io amo, punto. Non mi chiedo il perché. Lo sento, quindi amo.

In realtà l’amore ha poco a che fare con l’istinto o con la natura umana. La storia ci insegna che ciò che ha sempre attratto l’uomo e la donna è  stata l’attrazione fisica, ovvero il sesso.

Con il passare dei secoli, le società più evolute hanno cominciato a regolamentare le unioni attraverso il matrimonio, che serviva soprattutto a controllare le nascite e a dominare le donne: in cambio di un tetto sulla testa, vitto e alloggio, esse dovevano obbedienza assoluta prima al padre, poi al marito. Non ci si sposava per amore, ci si sposava per necessità, per procreare. L’uomo aveva serva e sesso senza dover pagare, la donna non era costretta né a prostituirsi, né a entrare in convento per evitare la povertà.

Il concetto di amore come puro desiderio dell’altro è un concetto moderno.

Attenzione: desiderio non bisogno!

Shakespeare ne è stato forse l’interprete supremo: siamo alla fine del 1500. Romeo e Giulietta è la storia d’amore per antonomasia.

Tuttavia, per quanto oggi l’amore sia considerato non solo da un punto di vista sessuale, ma anche mentale, l’attrazione fisica continua a giocare un ruolo dominante. L’amore finisce, infatti, quando termina l’attrazione fisica. Il sentimento che resta è più vicino all’amicizia che all’amore inteso tra due sessi opposti.

In Gallery tutto questo viene espresso attraverso i comportamenti dei vari personaggi. E mi sento di affermare che nonostante nel 2017 l’amore abbia raggiunto il livello sublime dei versi di Shakespeare, tuttavia esso resta più che raro come sentimento.

Nella maggioranza dei rapporti vige il sesso più banale o, peggio, il bisogno di avere qualcuno accanto, n’importe qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: